Laura Congia



La passione per la moda e la creatività mi accompagnano da sempre. E’ una cosa innata, che si può non scoprire mai, o al contrario, se è davvero forte, se ti agita dentro, prima o poi viene fuori.

Tutto ha inizio con gli occhi curiosi di una bambina che armeggia per gioco con stoffe e filo da ricamo. E continua con la caparbietà tipica di una ragazza adolescente, quando, cartamodelli alla mano, inizio a creare abiti per me stessa.

E’ il trasferimento a Londra però a segnare il mio primo vero approccio con la moda: la metropoli britannica è un vero mosaico di tendenze dalle quali, quasi inconsciamente mi lascio ispirare. E i miei occhi si perdono tra boutique vintage, bancarelle dei mercati e locali pop-funky.

Nel frattempo però rientro in Sardegna e inizio a lavorare quasi per caso come agente di commercio nel settore delle ceramiche per interni, dedicando anima e corpo a questo nuovo lavoro. Raggiungo riconoscimenti e successi, ma non la felicità, purtroppo.

E’ cosi che, a 33 anni decido di andare alla ricerca di qualcosa che mi dia nuova ispirazione. Ancora una volta nella mia vita è un viaggio a fare la differenza, un viaggio lungo un anno tra le immense distese geografiche e culturali dell’India, del Nepal e della Thailandia. Un viaggio fisico e spirituale che, tra intricati mercati, stoffe preziose, sete impalpabili e fili di impareggiabile bellezza mi riporta indietro nel tempo, alla mia originaria e inconsapevole passione.

Un fiume che per anni aveva deviato il suo corso era tornato improvvisamente a scorrere nel suo letto. Tutto era inaspettatamente più chiaro.

Rientro in Italia carica di energia che riverso nello studio ossessivo di diversi manuali di sistemi di taglio. Da lì a poco apro la mia prima sartoria, specializzata in capi su misura, facendo dell’unicità il mio punto forte.

Un salto nel vuoto, quel salto che volevo fare da una vita.

Continuo a lavorare e studiare, sviluppo e collaudo un sistema di cartamodello e taglio tutto mio (oggi in fase di brevetto) focalizzato su una filosofia di base molto semplice: facilità e semplicità di esecuzione; la sartoria a portata di mano.

Da queste premesse nel 2009 nasce la Scuola di Moda Sartoriale Laura Congia, un luogo dove tutti i giorni posso raccontare il mio viaggio e essere ‘ispirazione ai tanti giovani studenti del corso professionale per Sarti Stilisti, così come ai tanti principianti che, per passione o curiosità, hanno deciso di seguire i corsi base che la nostra scuola offre.

Col tempo si è creato un connubio perfetto tra la mia passione per la sartoria e l’artigianalità, che esprimo con collezioni di capi unici e la mia scuola di Moda, dove far scoprire a ogni mio allievo il proprio talento.

Perché è questo il segreto che ho imparato nella mia vita: scoprire e seguire il proprio talento.

E non importa quanto sia lungo il viaggio, prima o poi si arriva sempre alla meta.

Testi di Melissa Raia

Esperienze

Nel 2014 la collaborazione con il buyer giapponese Satoshi Itoi fa sbarcare la collezione donna e bambina a Tokyo. Un’ esperienza molto creativa, sotto molteplici punti di vista. Clienti esigenti, raffinati e amanti della nostra artigianalità che hanno dato molto spazio alle mie collezioni, incrementando la richiesta di produzione in larga scala dei miei capi. Nonostante fossi lusingata dall’eccellente riscontro, ho rinunciato alla collaborazione per continuare a seguire la filosofia che guida da sempre il mio lavoro: l’artigianalità di pezzi limitati e unici.

Nel 2016 la collaborazione con la JM School di Bangalore, in India. Incantati dal mio sistema di modellismo, lo hanno voluto apprendere al fine di poterlo trasmettere ai loro studenti. Ho avuto quindi il piacere di insegnare il mio metodo a uno dei soci, una professionista che operava con un altro sistema di taglio, tipico indiano, particolarmente complicato. La possibilità di apprendere un sistema più facile e allo stesso tempo preciso, ha ulteriormente arricchito la loro offerta formativa ed è stata per me motivo di grande soddisfazione personale. I risultati di questa collaborazione sono stati estremamente proficui  e per questo ogni anno ci ritroviamo in India per confrontarci e proseguire la formazione.

Nel 2016 inizia la collaborazione con la scuola Esaie Couture School – Manhattan New York. La direttrice Wanda Bruno, dopo un incontro avvenuto a Cagliari mi propone d’insegnare il mio sistema di modellismo ai suoi studenti. Grazie ad un incontro con la direttrice di Bracè Magazine, vengo invitata a presentare la mia collezione di abiti da Sposa e Cerimonia in occasione della NYFashion Week. Attualmente la collaborazione con la Scuola Esaie Couture si è intensificata tanto che, avremo il piacere di vedere le collezioni di alcuni stilisti newyorkesi a Cagliari, in occasione della sfilata “Moda Arte e Passione” il 23 Febbraio 2019 nella cornice della Manifattura Tabacchi. Questa Sfilata, alla seconda edizione, ha lo scopo di presentare al mondo della moda nuovi stilisti, nuove idee e promuovere la ricchezza dell’artigianalità e dell’unicità dei capi.

CONTATTI
SCRIVICI

(leggi)

[recaptcha]